Tennis, Wimbledon: Federer-Djokovic e Tsonga-Murray le semifinali maschili

Le semifinali maschili del torneo di Wimbledon vedranno di fronte Federer-Djokovic e Tsonga-Murray. Errani-Vinci ai quarti nel doppio femminile

Errani-Vinci ai quarti di Wimbledon riposando. La coppia italiana, che di recente ha vinto il Roland Garros, non ha avuto neanche bisogno di scendere in campo per superare il turno: si sono infatti ritirate le loro avversarie, le sorelle polacche Radwanska. Agnieszka, la maggiore, numero 3 del mondo e del seeding, è infatti impegnata nelle semifinali del singolare, giovedì contro la tedesca Kerber. Prossime avversarie di Errani e Vinci saranno le ceche Andrea Hlavackova e Lucie Hradecka, teste di serie numero 6.

FEDERER E DJOKOVIC, SUPER SFIDA IN SEMIFINALE - Hanno rispettato il pronostico, senza problemi, Roger Federer e Novak Djokovic: lo svizzero ha superato 6-1 6-2 6-2 il russo Mikhail Youzhny, il serbo, sempre in tre set ha avuto la meglio sul tedesco Florian Mayer (6-4 6-1 6-4). Federer ha mostrato di non risentire dei problemi alla schiena che nel match degli ottavi contro Malisse lo avevano costretto in due occasioni alle cure del fisioterapista. Ora l’attesa è per la semifinale di venerdì, che metterà di fronte proprio il numero uno del mondo e il sei volte campione di Wimbledon.

IL RECORD DI ROGER - Sbarazzandosi di Youzhy, Federer stabilisce un nuovo record: è la 32esima semifinale in un torneo dello Slam (l’ottava a Wimbledon) per l’elvetico, che supera dunque il precedente record di Jimmy Connors, arrivato al penultimo atto nei quattro tornei principali.

DALL’ALTRA PARTE E’ TSONGA-MURRAY - Più combattute le sfide dall’altra parte del tabellone: il francese Jo-Wilfried Tsonga ripete la semifinale dell’anno scorso, ma fatica di più per piegare il tedesco Kohlschreiber (7-6 4-6 7-6 6-2). Andy Murray conquista la sua quarta semifinale consecutiva a Wimbledon: lo scozzese perde il primo set al tie-break con lo spagnolo Ferrer, che spreca l’occasione di portarsi in vantaggio di due set e cede poi in quattro (6-7 7-6 6-4 7-6).

Fonte: repubblica.it

Riproduzione Riservata ®

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace questo articolo? Condividilo:

Comments

comments