Calcio, Euro 2012: nel gruppo B passano Germania e Portogallo

Nella terza e conclusiva giornata del girone B, la Germania vince 2-1 sulla Danimarca chiudendo a punteggio pieno, mentre il Portogallo manda a casa l’Olanda

Sono Germania-Grecia e Portogallo-Repubblica Ceca i primi due quarti di finale di Euro 2012. Nella terza e conclusiva giornata del girone B, i tedeschi vincono 2-1 sulla Danimarca (reti di Podolski, Krohn-Dehli e Bender) chiudendo a punteggio pieno, mentre la squadra di Paulo Bento manda a casa l’Olanda battendola 2-1 in rimonta (doppietta di Cristiano Ronaldo dopo il gol iniziale di Van der Vaart).

Danimarca-Germania 1-2

La Germania conquista la terza vittoria consecutiva battendo la Danimarca e venerdì sfiderà la Grecia nei quarti di finale. I tedeschi si confermano una squadra solida, con una grande varietà di soluzioni offensive e una difesa che concede poco. Nonostante i successi su Portogallo e Olanda, Loew conferma la formazione tipo con Gomez terminale offensivo e Ozil, Podolski e Muller a supporto. Unico assente lo squalificato Jerome Boateng, rilevato da Bender. Scelta giusta, perché i tedeschi partono subito forte e dopo aver sfiorato il vantaggio al 6′ con Muller segnano al 19′. Il talento del Bayern Monaco si libera in area e mette in mezzo un pallone per Podolski che beffa Jacobsen e di destro trafigge Andersen. Dopo qualche attimo di scoramento, la Danimarca reagisce e al 24′ pareggia con un colpo di testa di Krohn-Dehli sugli sviluppi di un corner. Nel secondo tempo i ritmi calano molto. I danesi cercano il gol qualificazione sfiorandolo con un destro di Poulsen che centra il palo al 51’. Loew cambia e fa entrare Schurrle. L’attaccante del Bayer Leverkusen è subito pericoloso impegnando Andersen. La Germania controlla il gioco senza soffrire e nel finale trova il gol vittoria con un sinistro di Bender.

Portogallo-Olanda 2-1  

Il Portogallo accede ai quarti di finale, l’Olanda chiude sorprendentemente ultima il girone a zero punti. Il grande protagonista del match è Cristiano Ronaldo che ritrova se stesso e decide da solo una partita che i lusitani hanno comunque dominato. Il 2-1 finale sta stretto ai portoghesi. L’orgoglio olandese si vede solo nei primi minuti di gioco con un tiro a giro di Van der Vaart che dopo 11’ porta in vantaggio i suoi. Sembrerebbe la gara giusta per il riscatto degli uomini di Van Marwijk e invece è solo un’illusione. Il Portogallo comincia ad attaccare e, dopo un palo colpito da Cristiano Ronaldo e un paio di occasioni non concretizzate, pareggia il contro con il fuoriclasse del Real Madrid, bravo a concludere nel migliore dei modi una bella verticalizzazione di Joao Pereira. Dopo il pareggio l’Olanda si scompare dal campo e lascia la scena al Portogallo che domina. Gli “orange” a inizio ripresa ci provano prima con Vlaar e poi con De Jong di testa, ma senza fortuna. I lusitani passano in vantaggio al 74′ grazie al solito Cristiano Ronaldo che ha poi anche il tempo per centrare il suo secondo palo della partita. I portoghesi potrebbero dilagare ma l’imprecisione in zona-gol di Coentrao e Nani costringe la squadra di Paulo Bento a soffrire fino all’83′ quando un tiro a giro di Van der Vaart centra in pieno il palo. Finisce con il Portogallo che festeggia e l’Olanda che, a testa bassa, è costretta a salutare in anticipo Euro 2012.

Riproduzione Riservata ®

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace questo articolo? Condividilo:

Comments

comments