Arriva l’estate, è tempo di Festival cinematografici

Il Teatro Antico di Taormina

Con la bella stagione anche il cinema va in vacanza purtroppo. Ne abbiamo parlato giusto la settimana scorsa, a proposito dell’evidente tracollo quantitativo – ma soprattutto qualitativo – che subisce la programmazione delle sale in prossimità dei mesi più caldi dell’anno. Ma per gli italici cinefili qualche speranza di godersi un buon film anche durante l’estate c’è. “Paese che vai, festival che trovi” si potrebbe dire, e non c’è affermazione più azzeccata di questa perché con l’arrivo dell’estate, fioriscono in tutta Italia grandi e piccole rassegne di cinema che compensano il vuoto che assale le sale, preparando i palati fini alle grandi pellicole che arriveranno in autunno. Si comincia da Taormina, dove nel bellissimo e suggestivo scenario del Teatro antico, anche quest’anno – nonostante i problemi che ne hanno accompagnato la realizzazione – si è rinnovato (dal 22 al 28 giugno) il tradizionale appuntamento con la kermesse siciliana giunta alla sua 58ma edizione. Accantonata l’attenzione al cinema del Mediterraneo, largo spazio alla commedia, ma anche ad horror, famiglia e formazione sempre sotto il comune denominatore del grande cinema internazionale. Sette giorni densi di anteprime cinematografiche, serate di solidarietà, incontri con gli ospiti e appuntamenti vari, tra i quali spicca la sezione “Pre-visioni: lavori in corso” dove autori italiani del calibro di Fausto Brizzi, Michele Placido, Gabriele Muccino, Marco Risi, Massimiliano Bruno e Pupi Avati hanno raccontato in anteprima i loro progetti futuri. Un occhi particolare è riservato anche alla Sicilia con proiezioni di pellicole di giovani filmaker siciliani e una sezione dedicata ai film che hanno come protagonista Taormina, tra cui l’inedito “L’altro piatto della bilancia”. Le TaoClass e i Campus con gli studenti di cinema completano un Festival che negli anni ha saputo rinnovarsi diventando un evento di caratura internazionale capace di coniugare il glamour della location e delle grandi star con una programmazione di spessore.

E lo stesso può dirsi di un’altra realtà festivaliera che quest’anno raggiunge il traguardo importante della doppia cifra. E’ infatti giunto alla decima edizione l’Ischia Global Fest Film & Music, la kermesse ideata da Pascal Vicedomini che riunisce sull’isola verde dall’8 al 15 luglio tutto il gotha della cinematografia italiana e internazionale. Tra gli ospiti attesi per festeggiare questo decimo compleanno: i Premi Oscar Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo, i fratelli Taviani che riceveranno l’Ischia Legend Award per “Cesare non deve morire”, e ancora Dario Argento, Abel Ferrara, Liliana Cavani, Marco Giallini, Maria Grazia Cucinotta, i fratelli Vanzina, Virginie Madsen, Toby Jones, Dominic Cooper, Lee Daniels. Altrettanto prestigioso il parterre musicale con la partecipazione di Clive Davis, Zucchero, Gloria Gaynor, Nina Zilli, Roberto Vecchioni e l’omaggio “Napoli canta Dalla”. Il programma delle anteprime italiane prevede invece, “The Paperboy” di Lee Daniels, “Biancaneve e il cacciatore” di Rupert Sanders, “What to expert when you’re expecting” (Che cosa aspettarsi quando si aspetta) di Kirk Jones, “Abraham Lincoln: Vampire Hunter” di Timur Bekmambetov e prodotto da Tim Burton, “Lay the favorite” di Stephen Frears, “The Magic of Belle Isle” di Rob Reiner e infine “The Big Year” di David Frenkel.

Ma anche il Giffoni Film Festival (14-24 luglio) non scherza in quanto ad anteprime internazionali in esclusiva (“Madagascar 3 – ricercati in europa”, “L’era glaciale 4 – continenti alla deriva”, “Struck by lightning”, “All you can dream”, “Lol – Pazza del mio migliore amico”, “Un mostro a Parigi”) e grandi divi del cinema nostrano e non. Dianna Agron, star di Glee, Jessica Alba, Jean Reno, Nicholas Cage, e gli italiani Leonardo Pieraccioni, Chiara Francini, Francesca Inaudi, Daniele Vicari e Ivan Cotroneo, sono solo alcuni degli ospiti attesi alla 42ma edizione del festival per ragazzi che anche quest’anno proporrà un programma davvero ricco e interessante: 170 film proposti tra lungometraggi, cortometraggi, serie tv e documentari, 3.300 giurati dai 13 ai 23 anni provenienti da tutto il mondo, l’omaggio a Francois Truffaut a 30 anni dalla sua partecipazione al Festival, una retrospettiva dedicata a Tim Burton, e tra gli eventi collaterali i concerti di Pino Daniele e Patti Smith in collaborazione con il Neapolis Festival. Per 11 giorni la cittadina picentina sarà trasformata in una festa all’insegna di cinema, arte, cultura, musica ma soprattutto “Felicità”, parola chiave scelta per rappresentare quest’edizione.

L’estate festivaliera si concluderà con l’evento più atteso della stagione cinematografica. Dal 29 agosto all’8 settembre il Lido di Venezia ospiterà la 69ma edizione della Mostra Internazionale del Cinema. Ancora presto per conoscere nei dettagli il programma della kermesse, ma il neo-direttore Alberto Barbera ha già svelato in anticipo alcuni titoli che potrebbero partecipare alla competizione, la cui giuria sarà presieduta quest’anno da Micheal Mann. In laguna potrebbero dunque arrivare niente di meno che Brian De Palma, tornato dietro la macchina da presa per dirigere il thriller “Passion”, remake di “Crime d’amour” di Alain Corneau; Terrence Malick con “Lawless”, dramma sentimentale con Ryan Gosling e Rooney Mara; e “The Master”, ultimo lavoro di Paul Thomas Anderson sul discusso e controverso personaggio di L. Ron Hubbard, fondatore della setta pseudo religiosa di Scientology. Agli stranieri potrebbero aggiungersi gli italiani Marco Bellocchio, Silvio Soldini e Gabriele Salvatores, che ha diretto John Malkovich in “Educazione siberiana” .

Non ci resta quindi che preparare le valigie e raggiungere questi incantevoli luoghi… e buon cinema a tutti!

Enrica Raia

Riproduzione Riservata ®

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Ti piace questo articolo? Condividilo:

Comments

comments